Back

RITORNO DEI GRANDI VINCITORI: USAIN BOLT, RAFAEL NADAL, SERENA WILLIAMS E TIGER WOODS IN NOMINATION PER I LAUREUS WORLD SPORTS AWARDS 2014

noms_press_release_web_pic

Laureus World Sports Awards 2014

 
  • Ma Vettel, Ronaldo, Missy e LeBron sperano di balzare a sorpresa in prima posizione
  • Rafael Nadal e Yelena Isinbayeva nominati in due categorie
  • Gli atleti diversamente abili in nomination vantano un medagliere globale di 32 ori
  • "Non ho mai visto una concorrenza così agguerrita in così tante categorie, quest'anno passerà alla storia", afferma il Presidente Laureus Edwin Mosen
  • La 15esima edizione dei Laureus World Sports Awards si terrà a Kuala Lumpur il prossimo 26 marzo
  • I rappresentanti dei media potranno richiedere l’accreditamento sul sito web http://accreditation.laureus.com
 
ESCLUSIVO: KIT PER LA STAMPA PER I LAUREUS WORLD SPORT AWARDS 2014
Quest'anno troverete in allegato il Kit per la Stampa per i Laureus World Sports Awards 2014 quale fonte di informazioni, foto, testimonial speciali e molto altro ancora. Questo download esclusivo curato da Sir Seb Coe, membro della Laureus Academy, include citazioni di vincitori passati, come Rafael Nadal e Serena Williams, che raccontano cosa significhi per loro il riconoscimento ottenuto, l'elenco completo degli atleti nominati ai Laureus World Sports Awards 2014, informazioni sulla Laureus Sport For Good Foundation e sulla città che ospita la cerimonia di premiazione, Kuala Lumpur, in Malesia.  
 
KUALA LUMPUR, 26 febbraio 2014 - In seguito alla votazione effettuata dai rappresentanti dei media a livello internazionale, sono finalmente emersi i nomi dei grandissimi sportivi candidati ai Laureus World Sports Awards 2014. 
 
Tra i giganti dello sport nominati vi sono i tre volte campioni Laureus Usain Bolt e Serena Williams, il brillante e giovane pilota F1 campione del mondo Sebastian Vettel, nella rosa dei candidati per la quinta volta, e Tiger Woods, vincitore nel 2000, anno inaugurale di Laureus, scelto di nuovo dopo il suo ritorno ai vertici del golf. Lo spagnolo Rafael Nadal e la russa Yelena Isinbayeva, entrambi due volte vincitori della statuetta Laureus, sono in nomination in due categorie.
 
Una delle domande più interessanti della competizione di quest'anno è se il carismatico calciatore del Real Madrid e del Portogallo Cristiano Ronaldo o se la superstar dei Miami Heat LeBron James, entrambi in nomination, riusciranno a diventare i primi atleti appartenenti a una squadra a vincere il Laureus World Sportsman of the Year, riconoscimento individuale per antonomasia. Negli sport di azione, lo skateboarder Bob Burnquist e lo snowboarder Shaun White, entrambi già vincitori in passato, sono stati nuovamente nominati.
 
I Laureus World Sports Awards, quest'anno alla 15esima edizione, premiano i migliori risultati sportivi conseguiti nel 2013 e sono le massime onorificenze consegnate ai personaggi sportivi di tutto il mondo. I nomi dei vincitori, votati dalla Laureus World Sports Academy, prestigiosa giuria sportiva composta da 46 leggende dello sport, verranno resi pubblici durante la cerimonia di premiazione, trasmessa in TV, che si terrà mercoledì 26 marzo a Kuala Lumpur, in Malesia.
 
Quando i nomi dei vincitori saranno svelati, il mese prossimo, lo sprinter giamaicano Usain Bolt potrebbe festeggiare la vincita da record della quarta statuetta Laureus World Sportsman of the Year, dopo essersi imposto in tutti i tre eventi della sua disciplina ai Mondiali di Mosca ad agosto. Degni avversari di Bolt saranno il grande pilota tedesco Sebastian Vettel, che ha vinto il titolo mondiale piloti di Formula Uno per la quarta volta di seguito ad appena 26 anni, LeBron James dei Miami Heat, votato NBA MVP per la quarta volta in cinque anni, lo spagnolo Rafael Nadal, vincitore di Grande Slam agli Open di Francia e agli US Open, Cristiano Ronaldo, che ha segnato 69 goal per il Real Madrid e il Portogallo nel 2013 e il britannico Mo Farah, vincitore dei 5.000 m e dei 10.000 m a Mosca.
 
Lo stesso scenario pervade anche le nomination al Laureus World Sportswoman of the Year, con Missy Franklin, Shelly-Ann Fraser-Pryce e Serena Williams nominate per il secondo anno. A 18 anni, la nuotatrice Missy Franklin ha vinto sei ori da record ai Mondiali, la giamaicana Shelly-Ann Graser-Pryce ha eguagliato Usain Bolt conquistando tre ori a Mosca e Serena Williams ha avuto un altro anno fantastico, aggiudicandosi gli Open di Francia e gli US Open. Nella rosa delle candidate è inclusa anche la grandissima sciatrice slovena Tina Maze, vincitrice della Coppa del Mondo generale e di altre tre discipline, Yelena Isinbayeva, oro nel salto con l'asta ai Mondiali davanti al pubblico di casa, e Nadine Angerer, FIFA Women's Player of the Year e capitano della nazionale tedesca vincitrice agli Europei.
 
Nella categoria Laureus World Team of the Year, il Bayern Monaco, vincitore della UEFA Champions League, della Bundesliga e della Coppa di Germania è tra le squadre in nomination, assieme ai neozelandesi All Blacks, la prima squadra nazionale di rugby ad avere conquistato il 100% di vittorie da record nell'era professionistica, alla nazionale maschile di calcio brasiliana, vincitrice della Confederations Cup, ai gemelli americani Bob e Mike Bryan, che hanno conquistato tutti e quattro i titoli di Grande Slam nel doppio e l'oro olimpico, ai Miami Heat, vincitori del titolo NBA per il secondo anno di seguito e alla scuderia Red Bull, vincitrice del titolo mondiale costruttori per la quarta volta di seguito.
 
Lo spagnolo Marc Márquez, il campione del mondo di MotoGP più giovane di sempre, a 20 anni e 266 giorni, è stato nominato a furor di popolo per il Laureus World Breakthrough of the Year Award, come pure la squadra afghana di cricket, i cui membri hanno imparato a giocare in un campo profughi in Pakistan e hanno raggiunto per la prima volta le finali di Coppa del Mondo. In nomination ci sono anche il colombiano Nairo Quintana, il primo debuttante del Tour de France a finire sul podio dal 1996, il golfista inglese Justin Rose e il golfista australiano Adam Scott, entrambi vincitori di un campionato major per la prima volta, e Raphael Holzdeppe, che si è aggiudicato per la prima volta l'oro nel salto con l'asta ai Mondiali.
 
Yelena Isinbayeva e Rafael Nadal sono in nomination anche per il Laureus World Comeback of the Year Award. Le altre nomination riguardano il golfista Tiger Woods, US PGA Player of the Year, l'Oracle Team USA, che ha vinto la Coppa America rimontando dal punteggio in svantaggio 8-1, il francese Tony Parker, MVP agli Europei di pallacanestro dopo essersi ripreso da un grave infortunio all'occhio, e Ronaldinho, che a 33 anni ha portato il poco noto club dell'Atlético Mineiro alla vittoria nella Copa Libertadores.
 
La lotta più serrata sembra essere quella per il Laureus World Sportsperson of the Year with a Disability Award, categoria in cui i candidati hanno accumulato in totale l'incredibile cifra di 32 medaglie d'oro in eventi mondiali nel 2013. La maratoneta americana su sedia a rotelle Tatyana McFadden non solo ha conquistato sei ori, ma ha vinto anche le quattro grandi maratone di Boston, Chicago, Londra e New York. Sempre in eventi per atleti su sedia a rotelle, lo svizzero Marcel Hug ha vinto cinque ori e un argento. Tra le nomination vi sono tre nuotatrici, grazie ai risultati conseguiti ai Mondiali: la neozelandese Sophie Pascoe, la norvegese Sarah Louise Rung e l'ucraina Olga Sviderska. La rosa dei candidati include anche la sciatrice Marie Bochet, la prima atleta ad aver vinto in tutte e cinque le discipline nello stesso Mondiale di sci alpino.
 
Tra le nomination per il Laureus World Action Sportsperson of the Year Award vi sono gli ex vincitori Bob Burnquist, che ha conquistato il 25° oro da record nello skateboard agli X Games e lo snowboarder Shaun White, che si è aggiudicato l'oro nel SuperPipe agli X Games per la sesta volta consecutiva. Sono in lizza con l'eroe della BMX Jamie Bestwick, l'unico atleta nella storia degli X Games ad aver vinto otto ori consecutivi, il campione del mondo di surf australiano Mick Fanning, il surfer americano John John Florence, che ha ottenuto un 10 tondo per l'esecuzione dell'Alley Oop e la brasiliana Maya Gabeira, che per cavalcare un onda alta 70 piedi in Portogallo ha rischiato di affogare.
 
Edwin Moses, Presidente della Laureus World Sports Academy, ha dichiarato: "Non ho mai visto una lotta così agguerrita in così tante categorie prima d'ora. Questo anno passerà sicuramente alla storia. C'è un grandissimo equilibrio tra alcuni dei grandi nomi che da molti anni dominano le scene sportive e nomi nuovi come Missy Franklin e Marc Márquez. Sono particolarmente emozionato per le nomination al Disability Award, categoria in cui tutti gli atleti meritano di vincere. Le nomination rappresentano davvero la crème de la crème del panorama sportivo; la serata di premiazione che si terrà a Kuala Lumpur sarà entusiasmante e scopriremo chi tra i candidati vincerà una statuetta Laureus."
 
Questo è l'elenco completo dei candidati ai Laureus World Sports Awards 2014:
 
Laureus World Sportsman of the Year
Usain Bolt (Giamaica), atletica – oro nei 100 m, 200 m e nei 4 x 100 m ai Mondiali
Mo Farah (Regno Unito), atletica – oro nei 5.000 m e 10.000 m ai Mondiali
LeBron James (USA), pallacanestro – stella dei Miami Heat, votato NBA MVP per la quarta volta in cinque anni
Rafael Nadal (Spagna), tennis – vincitore degli Open di Francia, degli US Open e di cinque eventi ATP Masters
Cristiano Ronaldo (Portogallo), calcio - 69 goal per il Real Madrid e per il Portogallo nel 2013
Sebastian Vettel (Germania), automobilismo – ha conquistato il titolo mondiale di Formula Uno per la quarta volta consecutiva
 
Laureus World Sportswoman of the Year
Nadine Angerer (Germania), calcio – FIFA Women’s Player of the Year, capitano della nazionale tedesca
Missy Franklin (USA), nuoto – a 18 anni, sei ori da record ai Mondiali
Shelly-Ann Fraser-Pryce (Giamaica), atletica – tre ori nelle discipline di velocità ai Mondiali
Yelena Isinbayeva (Russia), atletica – titolo mondiale nel salto con l'asta davanti al pubblico di casa
Tina Maze (Slovenia), sci – Coppa del Mondo generale e di altre tre discipline, oltre al titolo mondiale di Super G
Serena Williams (USA), tennis – vincitrice agli Open di Francia e agli US Open, più altri otto tornei nel 2013
 

Laureus World Team of the Year

All Blacks (Nuova Zelanda), Rugby Union – prima squadra a conquistare il 100% di vittorie da record nell'era professionistica
Bayern Monaco (Germania), calcio – vincitrice di Champions League, Bundesliga e della Coppa di Germania
Nazionale maschile di calcio brasiliana – vincitrice della Confederations Cup dopo aver vinto la Spagna in finale, che difendeva il titolo
Bob e Mike Bryan (USA), tennis – Golden Slam nel doppio - quattro Grande Slam e oro olimpico
Miami Heat (USA), pallacanestro – titolo NBA per il secondo anno di seguito, dopo aver battuto i San Antonio Spurs in finale
Red Bull (Austria), automobilismo – vincitrice del titolo mondiale Costruttori F1 per la quarta volta consecutiva
Laureus World Breakthrough of the Year
Squadra afghana di cricket – i membri hanno imparato a giocare in un campo profughi e nel 2013 sono arrivati per la prima volta in finale nella Coppa del Mondo
Marc Márquez (Spagna), motociclismo – Il più giovane campione del mondo di MotoGP a 20 anni e 266 giorni
Raphael Holzdeppe (Germania), atletica – primo oro mondiale nel salto con l'asta per la Germania
Nairo Quintana (Colombia), ciclismo – primo debuttante al Tour de France a finire sul podio dal 1996
Justin Rose (Regno Unito), golf – vincitore di un campionato major all'US Open per la prima volta, all'età di 32 anni
Adam Scott (Australia), golf – primo vincitore australiano in 77 anni di storia dell'US Masters
 
Laureus World Comeback of the Year
Yelena Isinbayeva (Russia), atletica – titolo mondiale nel salto con l'asta davanti al pubblico di casa
Rafael Nadal (Spagna), tennis – vincitore degli Open di Francia, degli US Open e di cinque eventi ATP Masters
Oracle Team USA - Vela – in svantaggio per 8-1 nella Coppa America, l'Oracle ha recuperato vincendo eccezionalmente per 9-8
Tony Parker (Francia), pallacanestro – MVP agli Europei dopo essersi ripreso da un grave infortunio all'occhio
Ronaldinho (Brasile), calcio – a 33 anni, ha portato il poco noto club Atlético Mineiro alla vittoria nella Copa Libertadores
Tiger Woods (USA), golf – US PGA Player of the Year dopo cinque vittorie in tour, ha riconquistato la prima posizione in classifica mondiale
 
Laureus World Sportsperson of the Year with a Disability
Marie Bochet (Francia), sci – prima sciatrice a vincere tutte le cinque discipline nello stesso mondiale di sci alpino
Marcel Hug (Svizzera), maratona su sedia a rotelle – cinque ori e un argento ai Mondiali
Tatyana McFadden (USA), maratona su sedia a rotelle – vincitrice di quattro maratone cittadine e di sei ori ai Mondiali
Sophie Pascoe (Nuova Zelanda), nuoto – cinque ori in cinque gare ai Mondiali
Sarah Louise Rung (Norvegia), nuoto – quattro ori in cinque gare ai Mondiali
Olga Sviderska (Ucraina), nuoto – cinque ori individuali e due ori in staffetta ai Mondiali
 
Laureus World Action Sportsperson of the Year
Jamie Bestwick (Regno Unito), BMX – l'unico atleta nella storia degli X Games a vincere otto ori consecutivi
Bob Burnquist (Brasile), skateboard – ha sconfitto Dave Mirra vincendo il 25° oro da record agli X Games
Mick Fanning (Australia), surf – ha conquistato il titolo mondiale di surf per la terza volta all'ultimo evento dell'anno
John John Florence (USA), surf – ha ottenuto un dieci tondo per la realizzazione di un Alley Oop a Bali
Maya Gabeira (Brasile), surf – ha rischiato di affogare per cavalcare un onda alta 70 piedi in Portogallo
Shaun White (USA), snowboard – ha vinto l'oro nel SuperPipe agli X Games invernali per la sesta volta consecutiva
 
Per le biografie complete dei candidati, visitare il sito www.laureus.com
 
Le nomination dei Laureus World Sports Awards 2014 sono state rese note in occasione di alcuni eventi globali che si sono tenuti a Kuala Lumpur, Londra e New York. Tutti i proventi raccolti grazie ai Laureus World Sports Awards saranno devoluti alla Laureus Sports for Good Foundation a sostegno degli 140 programmi internazionali di iniziative legate al mondo sportivo in 34 paesi. Ad oggi Laureus ha raccolto oltre 60 milioni di Euro per l'attuazione di progetti che hanno contribuito a migliorare le vite di oltre un milione e mezzo di giovani.
 
Maggiori dettagli riguardo gli ospiti della serata, il luogo in cui si terrà la serata di gala e il programma completo degli eventi saranno comunicati nel corso delle prossime settimane.
 
Tra i grandi sportivi che si sono aggiudicati la statuetta Laureus in questi 15 anni vi sono Usain Bolt, Sebastian Coe, Novak Djokovic, Roger Federer, Alex Ferguson, Lewis Hamilton, Kelly Holmes, Rafael Nadal, Pelé, Steve Redgrave, Ronaldo, Michael Schumacher, Kelly Slater, Shaun White, Serena Williams e Zinedine Zidane.
 
Tra gli ospiti delle passate edizioni ricordiamo il Re di Spagna Juan Carlos, il Principe Alberto di Monaco, David e Victoria Beckham, Sean Connery, Michael Douglas e Catherine Zeta-Jones, Morgan Freeman, Teri Hatcher, Eva Longoria, Gwyneth Paltrow e Kevin Spacey.
YB Dato' Seri Mohamed Nazri, Ministro del Turismo e della Cultura della Malesia ha dichiarato: "Kuala Lumpur è onorata di avere il privilegio di ospitare la prestigiosa cerimonia di premiazione dei Laureus World Sports Awards 2014 e la città non vede l'ora che si tenga questo evento di fama mondiale e di dare il benvenuto in Malesia alle numerose leggende dello sport che parteciperanno. Questa è una nazione che ama lo sport e sono certo che tutti i nostri ospiti riceveranno una calorosa accoglienza in stile malese. Grazie alla programmazione di eventi internazionali, come la Monsoon Cup e il Gran Premio di Formula Uno, siamo assolutamente certi che Kuala Lumpur sia la sede perfetta per ospitare un evento sportivo di importanza mondiale come questo. Sono sicuro che tutte le persone coinvolte lo ricorderanno."
 
Hostname/indirizzo IP:  laureus-ftp1.iweb-ftp.co.uk
Username: laureus-lwsa14
Password: awards
Per domande relative al VNR contattare declan.thompson@laureus.com
 
LAUREUS LANCIA IL NUOVO MICROSITO PER GLI AWARDS
Il nuovissimo microsito dei Laureus World Sports Awards 2014 è stato lanciato e i fan sportivi potranno accedervi direttamente da www.laureus.com. Il microsito mette a disposizione contenuti esclusivi: elenco delle nomination, interviste speciali, video, foto e approfondimenti con un taglio speciale su tutte le aree dei Laureus World Sports Awards. Special sulle novità Laureus e sui protagonisti, tra cui le visite dei membri dell'Academy e degli ambasciatori Laureus a supporto dei progetti per illustrare il lavoro della Fondazione e le attività dietro le quinte.
 
Per festeggiare il 15° anniversario di Laureus, i visitatori possono inoltre effettuare un viaggio virtuale suddiviso per anno per conoscere l'entusiasmante mondo degli Awards e le attività benefiche della Laureus Sport for Good Foundation.  Il microsito funge da piattaforma per il download del materiale richiesto dai rappresentanti dei media. Inoltre, per la prima volta, funge da hub "sociale" per i Laureus World Sports Awards. I visitatori hanno inoltre la possibilità di esprimere le loro opinioni nei nostri canali Facebook, Twitter e Instagram. Il nostro team editoriale pubblicherà dei post a supporto delle attività della Sport For Good Foundation e di intrattenimento sugli Awards.
 
Visitate ora il sito www.laureus.com
 
Per maggiori informazioni contattare:
 
Virginie Bernon
International Senior Media & PR Manager
Tel: +44 (0) 0207 514 2841    
Foto di archivio: www.laureusarchive.com
Sito web: www.laureus.com
Seguici su Twitter @LaureusSport
 
NOTES TO EDITORS
 
Nelson Mandela, il primo Patron di Laureus, ha dichiarato alla cerimonia inaugurale dei Laureus World Sports Awards del 2000: "Lo sport può cambiare il mondo. È fonte di ispirazione. Unisce i popoli come poche altre cose sanno fare. Lo sport può creare speranza laddove una volta c'era solo disperazione." Questa è diventata la filosofia di Laureus, la forza motrice a cui attinge per svolgere la propria attività.
 
Laureus è un movimento universale che celebra il potere dello sport come mezzo di aggregazione sociale.  Si compone di tre elementi fondamentali: i Laureus World Sports Awards, la Laureus World Sports Academy e la Laureus Sport for Good Foundation, che insieme promuovono l'eccellenza sportiva e il potere dello sport di apportare cambiamenti sociali.
 
I membri della Laureus World Sports Academy sono: Giacomo Agostini, Marcus Allen, Franz Beckenbauer, Boris Becker, Ian Botham, Sergey Bubka, Bobby Charlton, Sebastian Coe, Nadia Comaneci, Yaping Deng, Marcel Desailly, Kapil Dev, Mick Doohan, David Douillet, Emerson Fittipaldi, Sean Fitzpatrick, Dawn Fraser, Cathy Freeman, Tanni Grey-Thompson, Marvelous Marvin Hagler, Mika Häkkinen, Tony Hawk, Mike Horn, Miguel Indurain, Michael Johnson, Kip Keino, Franz Klammer, Dan Marino, Edwin Moses (Chairman), Nawal El Moutawakel, Robby Naish, Ilie Nastase, Martina Navratilova, Alexey Nemov, Jack Nicklaus, Gary Player, Morné du Plessis, Hugo Porta, Steve Redgrave, Vivian Richards, Monica Seles, Mark Spitz, Daley Thompson, Alberto Tomba, Steve Waugh and Katarina Witt.
 
I membri della Laureus Academy svolgono l'attività di ambasciatori della Laureus Sport for Good Foundation, nata per promuovere lo sport come strumento di emancipazione sociale.  La Fondazione utilizza il potere dello sport per raccogliere sfide sociali realizzando un programma internazionale di iniziative legate al mondo sportivo. Ad oggi Laureus ha raccolto oltre 60 milioni di Euro per l'attuazione di progetti che hanno contribuito a migliorare le vite di oltre un milione e mezzo di giovani. L'attività della Fondazione si focalizza su problemi sociali chiave, tra cui esclusione sociale dei giovani, violenza di strada e gangsterismo, discriminazione, integrazione sociale, pace e riconciliazione, istruzione. L’Academy è sostenuta nello svolgimento delle proprie attività dal programma Laureus Friends & Ambassadors, costituito da grandi sportivi a riposo o ancora in attività e da personalità non sportive protagoniste di rilevanti contributi al mondo sportivo nel corso della loro carriera.
 
I Laureus World Sports Awards rappresentano la cerimonia sportiva mondiale più prestigiosa che premia ogni anno i migliori sportivi di tutte le discipline. I vincitori sono selezionati da un'altrettanto prestigiosa giuria sportiva, composta da 46 membri della Laureus World Sports Academy, leggende viventi dello sport che onorano i migliori sportivi di oggi.  Ai Laureus World Sports Awards partecipano personaggi internazionali appartenenti al mondo dello sport e dello spettacolo e la cerimonia di premiazione viene trasmessa dalle emittenti televisive di 120 Paesi.
 
Tutti i proventi raccolti grazie ai Laureus World Sports Awards saranno devoluti alla Laureus Sports for Good Foundation a sostegno di 140 programmi internazionali di iniziative legate al mondo sportivo. La cerimonia di assegnazione dei Laureus World Sports Awards 2014 si terrà il 26 marzo a Kuala Lumpur.
 
I vincitori dei Laureus World Sports Awards saranno proclamati in seguito a due votazioni.  Nella prima, una Giuria costituita da direttori, giornalisti e commentatori sportivi di fama mondiale voterà per ridurre la rosa dei candidati a sei nomi in cinque categorie: Laureus World Sportsman of the Year, Laureus World Sportswoman of the Year, Laureus World Team of the Year, Laureus World Breakthrough of the Year e Laureus World Comeback of the Year.  Per le categorie Laureus World Action Sportsperson of the Year e Laureus World Sportsperson of the Year with a Disability, le nomination sono decise da giurie speciali.  I membri della Laureus World Sports Academy proclameranno i vincitori di tutte le sette categorie con votazione a scrutinio segreto. 
 
Laureus è sostenuta dai partner fondatori Richemont e Daimler e dai partner globali Mercedes-Benz e IWC Schaffhausen.
 
Mercedes-Benz
Mercedes-Benz, casa automobilistica più antica del mondo, vanta una straordinaria tradizione. Marchio automobilistico di prestigio più apprezzato a livello mondiale,  simboleggia qualità, sicurezza, comfort, eleganza e mobilità sostenibile. Mercedes-Benz gode di un'ottima reputazione, soprattutto nel campo delle tecnologie al servizio della sicurezza. Molte innovazioni tecniche che oggi fanno parte dell'equipaggiamento standard di un'auto sono nate da auto Mercedes-Benz. In futuro i tecnici Mercedes-Benz saranno impegnati a reinventare il concetto di automobile con lo stesso entusiasmo e spirito innovativo che ispirarono Gottlieb Daimler e Carl Benz nel 1886. Mercedes Benz è inoltre attiva da decenni quale affidabile partner in competizioni agonistiche amatoriali e professionistiche, consolidando la sua presenza in sport come l'automobilismo, il golf, l'equitazione ed il tennis.  Mercedes-Benz è uno dei partner globali della Fondazione Laureus Sport for Good. Dall'inizio dell'attività della Fondazione, nel 2000, Mercedes-Benz ha condiviso e sostenuto gli obiettivi ed i valori dell’organizzazione mondiale a scopo benefico, in cui lo sport svolge un ruolo fondamentale nella lotta ai disagi sociali. Laureus è diventata parte fondamentale del programma di sviluppo sociale di Mercedes-Benz.
 
IWC Schaffhausen
IWC Schaffhausen costruisce orologi di gran pregio dal 1868, con un chiaro orientamento verso la tecnologia e lo sviluppo. Grazie alla passione per l'innovazione e la tecnologia, IWC Schaffhausen si è guadagnata la fama internazionale. Tra i marchi di maggiore fama nel segmento degli orologi di lusso, IWC crea capolavori di alta orologeria che coniugano ingegneria di precisione e design esclusivo. In qualità di partner globale dal 2005 e applicando la propria RSI, IWC è una delle forze trainanti di Laureus Sport for Good Foundation. Dal 2006, l'azienda costruttrice di orologi ha lanciato alcune edizioni limitate in onore alla fondazione e a supporto della stessa. Questi orologi sono destinati ai collezionisti in quanto ciascuna edizione è caratterizzata da incisioni esclusive sulla parte posteriore ispirate dal disegno di un bambino che ha partecipato a un progetto Laureus.
 
Malesia
La Malesia consente uno sguardo unico sul resto dell'Asia, in quanto è un Paese vivace e laborioso in cui convivono in pace e armonia diverse etnie, tra cui malesi, indiani, cinesi, e molti altri gruppi etnici. Grazie alla multiculturalità che la contraddistingue, la Malesia è un paradiso gastronomico e il luogo in cui si tengono centinaia di festival ricchi di vita e colore. I malesiani sono persone molto tranquille, socievoli e amichevoli. Essendo attualmente al 10° posto tra i Paesi turistici più visitati del mondo secondo la UNWTO, al 4° posto tra le destinazioni migliori al mondo per lo shopping secondo la CNN e poiché il 2014 è il Visit Malaysia Year, è decisamente il luogo perfetto per ospitare i Laureus World Sports Awards 2014.